Le Mot du jour

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

debout / passe-debout

17 aprile 2013
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: debout / passe-debout

debout (1) /dəbu/
A avv. e agg. inv.in piedi: rester debout, rimanere in piedi; je suis debout depuis six heures, sono in piedi dalle sei; après le tremblement de terre, il ne restait que quelques maisons debout, dopo il terremoto, solo poche case rimanevano in piedi; dormir debout, dormire in piedi; mourir debout, morire in piena attività; (fig.) mettre une affaire debout, mettere in piedi un’attività; (fig.) une histoire à dormir debout, una storia che non sta né in cielo né in terra; il ne tient plus debout, non sta più in piedi; (fig., fam.) son raisonnement ne tient pas debout, il suo ragionamento non regge; station debout, posizione eretta places debout, posti in piedi (dir.) magistrature debout, magistratura inquirente
B interiez.su!, sveglia!, in piedi!: debout, les gars!, sveglia, ragazzi!
► passe-debout.

debout (2) /dəbu/ o de bout
agg. inv.1 (mar.) contrario, di prua, di prora: courant, vent debout, corrente contraria, vento contrario; mer debout, mare contrario, di prua2 nella loc. avv. (mar.) debout à, (con la) prora a: debout à la lame, au vent, prora al mare, al vento; venir debout au vent, mettersi (con la) prora al vento.

passe-debout /pɑsdəbu/
s. m. inv.(st. dir.) bolletta di accompagnamento.

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.