Le Mot du jour

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

silence

3 novembre 2013
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: silence

silence /silɒ̃s/
A s. m.1 silenzio: silence éloquent, hostile, silenzio eloquente, ostile; silence désapprobateur, résigné, silenzio di disapprovazione, di rassegnazione; un silence glacial, un silenzio gelido; un silence de mort, un silenzio di tomba; observer une minute de silence, osservare un minuto di silenzio; imposer le silence à q., imporre il silenzio a q.; réduire q. au silence, ridurre q. al silenzio; passer qc. sous silence, passare qc. sotto silenzio; PROV. la parole est d'argent, mais le silence est d'or, il silenzio è d'oro e la parola è d'argento; zone du silence, zona di silenzio; en silence, in silenzio, silenziosamente (mil.) silence radar, radio, silenzio radar, radio2 riserbo, segretezza (f.): je vous demande le silence le plus absolu, le chiedo il massimo riserbo3 (mus.) pausa (f.)
B con valore di interiez.silenzio!, fate silenzio!, zitto!, zitti!
NOTE DI CULTURA: Nel 1942 Vercors (nome d'arte di Jean Bruller, 1902-1991) pubblicò Le silence de la mer, un racconto che, in pieno conflitto, riproponeva il tema delle relazioni spirituali tra Francia e Germania. Al di là delle polemiche contingenti che suscitò, il tema è importante perché riguarda il fatto che, dall'epoca delle campagne napoleoniche fino alla seconda guerra mondiale, Francia e Germania sono state in un conflitto permanente, mentre non mancano affinità (e influenze reciproche) anche profonde tra le loro culture.

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.