Le Mot du jour

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

muet / sourd-muet

4 dicembre 2013
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: muet / sourd-muet

muet /mɥɛ/
agg. sost. [f. muette /mɥɛt/ ]muto: muet de naissance, muto dalla nascita; être muet de peur, de stupeur, essere muto per lo spavento, per lo stupore; il en est resté muet, è rimasto senza parola; être muet comme une carpe, comme une tombe, essere muto come un pesce, come una tomba; PROV. les grandes douleurs sont muettes, le grandi sofferenze si sopportano in silenzio (forb.) une douleur muette, un muto dolore; de muets reproches, muti rimproveri (lett.) la maison était vide, muette, la casa era vuota, muta cinéma muet, cinema muto; scène muette, scena muta; rôle muet, parte muta (giochi) carte muette, carta muta (ling.) consonne, voyelle muette, consonante, vocale muta (mus.) clavier muet, tastiera muta
► sourd-muet.

sourd-muet /suʀmɥɛ/
agg. [f. sourde-muette /suʀdmɥɛt/ ; m. pl. sourds-muets]sordomuto, sordo preverbale.

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.