Le Mot du jour

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

détester

29 gennaio 2014
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: détester

détester /detɛste/
A v. tr. (► coniug. 3 aimer)1 odiare, non sopportare: tu sais bien que je déteste attendre, sai bene che odio aspettare; je déteste qu’on me dérange à tout bout de champ, non sopporto che mi si disturbi a ogni momento; ce petit vin, moi je ne le déteste pas, questo vinello proprio non mi dispiace2 detestare: autant il aime bien son beau-père, autant il déteste sa belle-mère, tanto vuol bene al suocero quanto detesta la suocera; s’il y a quelque chose que je déteste c’est bien l’ail, se c’è una cosa che detesto è proprio l’aglio3 riprovare, maledire
B se détester v. pron.detestarsi: ils se détestent cordialement, si detestano cordialmente
C v. intr.imprecare, bestemmiare.

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.