Le Mot du jour

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

geler

8 dicembre 2014
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: geler

geler /ʒ(ə)le/
A v. tr. (► coniug. 3.13)1 gelare: le froid a gelé les jeunes pousses, il freddo ha gelato i nuovi germogli; un froid qui vous gèle les oreilles!, un freddo che gela le orecchie!; je suis gelé!, sono gelato!; ferme la fenêtre, tu nous fais geler!, chiudi la finestra che ci fai gelare!2 (fig.) raggelare: ce spectacle nous a gelés, questa vista ci raggelò3 (fig.) bloccare, immobilizzare
B v. intr. (aus. avoir)1 gelare: on gèle, ici!, qui si gela!2 gelare, ghiacciare: cette nuit, l’étang a gelé, questa notte è gelato lo stagno; avec ce froid, les bourgeons vont geler, con questo freddo i germogli geleranno3 congelarsi: ses pieds ont gelé, gli si sono congelati i piedi
C v. intr. impers.gelare: la nuit dernière, il a gelé, la notte scorsa è gelato; il gèle à pierre fendre!, fa un freddo che spacca le pietre!
D se geler v. pron.(fam.) gelare, congelarsi: ne reste pas dehors à te geler, non rimanere fuori a congelarti!

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.