Le Mot du jour

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

côte / garde-côte / mi-côte

13 giugno 2016
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: côte / garde-côte / mi-côte


côte (1) /kot/
s. f.1 costa: une côte très découpée, una costa molto frastagliata; les côtes de l'Atlantique, le coste atlantiche; la Côte d'Azur, la Costa Azzurra; la route qui longe la côte, la strada che procede lungo la costa; (fig., fam.) être à la côte, non avere il becco d'un quattrino (mar.) faire côte, aller à la côte, se jeter à la côte, andare in costa2 costa, costiera, collina, zona collinare: les côtes du Rhône, le colline del Rodano3 salita: une côte très raide, una salita molto ripida; démarrage en côte, partenza in salita; à mi-côte, a metà salita (autom., ciclismo) course de côte, corsa in salita
garde-côte; mi-côte.


APPROFONDIMENTI

In Francia, la denominazione côte è di gran lunga più diffusa di quanto non lo sia in Italia il suo corrispondente costa, che ha come alternative riviera e costiera. I nomi delle coste francesi sono di fantasia o si ispirano a colori, minerali o pietre preziose. Contemplando la costa del promontorio provenzale di Hyères, è stato il poeta Stephen Liegeard a chiamarla Côte d'Azur (1887); il nome è stato ripreso nel volume La Côte d'Azur (1888), che ebbe enorme successo. Altri nomi: d'Albâtre (Etretat, Manica), d'Améthyste (Saintes-Maries-de-la-Mer, Camargue-Méditerranée  sanctuaire), d'Argent (Royan, Atlantico), d'Émeraude (Saint-Malo, Atlantico settentrionale), de Jade (Les Sables d'Olonne, Atlantico-Golfo di Biscaglia), des Légendes (Douarnenez, Atlantico-Bretagna), de Nacre (Cherbourg, Manica), Vermeille (Collioure, Mediterraneo). Saint-Tropez, che in Italia è costa azzurra per antonomasia, si chiama invece des Maures.
Esercizio onlineEsercizio onlineEsercizio onlineEsercizio online



garde-côte /gaʀdekot/
s. m. [pl. garde-côtes]1 (mar.) battello guardapesca2 (mar., arc.) guardacoste (inv.).



mi-côte /mikot/
nella loc. avv.à mi-côte, a mezza costa.



côte (2) /kot/
s. f.1 costa, costola: côtes flottantes, surnuméraires, costole fluttuanti, soprannumerarie; la côte d'Adam, la costola di Adamo; on lui voit les côtes, on lui compterait les côtes, gli si vedono le costole, gli si contano le costole; (fam.) caresser les côtes à q., battere, bastonare q.; (fam., scherz.) avoir les côtes en long, essere un fannullone, uno scansafatiche, un lavativo; (fam.) se tenir les côtes, tenersi la pancia per le risa, sbudellarsi dalle risa la côte d'une feuille de chou, la costola di una foglia di cavolo; la côte d'un melon, lo spicchio di un melone la côte d'un couteau, la costola d'un coltello velours à côtes, velluto a coste; point à côte, punto a costa2 (arch.) costola, costolone (m.): les côtes d'une coupole, i costoloni di una cupola3 (macelleria) costata: côte de bœuf, costata (di manzo); plat de côtes, spuntatura (di costa)4 (macelleria) braciola: côte de porc, braciola di maiale5 nella loc. avv. côte à côte, a fianco a fianco, affiancati: marcher côte à côte, camminare affiancati.
Esercizio onlineEsercizio online

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.