Le Mot du jour

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

rappeler

5 novembre 2016
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: rappeler


rappeler /ʀaple/
A v. tr. (coniug. 3.12 appeler)1 richiamare: il ne répond pas, je le rappellerai plus tard, non risponde, lo richiamerò più tardi rappeler q. sous les drapeaux, richiamare q. sotto le armi; gouvernement qui rappelle son ambassadeur, governo che richiama il suo ambasciatore; ses affaires l’ont rappelé à Paris, i suoi impegni lo hanno richiamato a Parigi; rappeler les comédiens, chiamare gli attori alla ribalta; (fig.) rappeler q. à l’ordre, richiamare q. all’ordine; (fig.) rappeler q. aux bienséances, rammentare a q. le regole di buona creanza; (fig.) rappeler q. à la vie, far rinvenire q.; Dieu l’a rappelé à lui, Dio lo ha chiamato a sé2 ricordare, rammentare: je lui ai rappelé sa promesse, gli ho ricordato la sua promessa; rappelle-moi ta nouvelle adresse, ricordami il tuo nuovo indirizzo; (forb.) rappelez-moi au bon souvenir de vos parents, mi ricordi ai suoi cet homme me rappelle l’oncle Jean, quell’uomo mi ricorda lo zio Jean; ce jardin me rappelle mon enfance, questo giardino mi ricorda la mia infanzia3 richiamare, evocare: une architecture qui rappelle le passé colonial de la ville, un’architettura che richiama il passato coloniale della città
B se rappeler v. pron.1 ricordare, ricordarsi: je me le rappelle très bien, (fam.) je me rappelle très bien de lui, mi ricordo benissimo di lui; je ne me rappelle pas l’avoir déjà rencontré, non ricordo di averlo già incontrato; il ne se rappelle plus où il a mis ses lunettes, non ricorda più dove ha messo gli occhiali; je ne me rappelle plus si c’était à six heures ou à sept heures, non ricordo più se era alle sei o alle sette (forb.) se rappeler à q., au bon souvenir de q., farsi ricordare da q.2 risentirsi (per telefono): on se rappelle, ci risentiamo.

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.