Le Mot du jour

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

injure

13 febbraio 2018
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: injure


injure /ɛ˜ʒyʀ/
s. f.1 ingiuria, improperio (m.): un chapelet, une bordée d'injures, una sfilza di improperi; débiter, proférer des injures, proferire ingiurie; accabler, couvrir q. d'injures, coprire q. di ingiurie; envoyer des injures à la figure de q., coprire q. di improperi; (lett.) les injures des ans, le ingiurie degli anni2 affronto (m.): c'est une injure au bon sens, à la démocratie, è un affronto al buon senso, alla democrazia; faire injure à q., fare un affronto a q.; ne me fais pas l'injure de refuser, non vorrai farmi l'affronto di rifiutare3 (dir.) ingiuria: injure à caractère raciste, ingiuria aggravata dalla finalità di discriminazione e odio razziale; injure à agent, oltraggio a pubblico ufficiale.

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.