La palabra del día

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

postergar

17 novembre 2013
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: postergar

Sección Español-ItalianoConjugaciónpostergar /posterˈɣar/
v.tr.1 (aplazar) posticipare, posporre, rinviare, rimandare: postergó la salida porque cayó enfermo posticipò la partenza perché si ammalò; p. una decisión rinviare una decisione2 (fig.) (subordinar) posporre: p. la familia al trabajo posporre la famiglia al lavoro3 (relegar) mettere in disparte, trascurare: como es el más pequeño siempre lo postergan essendo il più piccolo lo mettono sempre in disparte4 (perjudicar, degradar) penalizzare
   postergar a un segundo plano mettere in secondo piano, relegare in secondo piano.

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.