La palabra del día

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

convocar

2 giugno 2015
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: convocar

convocar /komboˈkar/
v.tr.1 convocare: convoqué el consejo para presentar mi renuncia ho convocato il consiglio per presentare le mie dimissioni; la sociedad ha convocado a sus accionistas la società ha convocato i suoi azionisti; c. una reunión, una asamblea convocare una riunione, un'assemblea2 (p.ext.) (reunir) convocare, chiamare: el gobierno convoca al pueblo a manifestarse contra el terrorismo il governo convoca il popolo a manifestare contro il terrorismo3 (anunciar) indire, convocare: c. una huelga, un referéndum indire uno sciopero, un referendum; (concursos) indire, bandire: este premio se convoca cada dos años questo premio viene indetto ogni due anni; (plazas) mettere a concorso, bandire: todavía no se ha convocado la plaza de profesor asociado non è stato ancora messo a concorso il posto di professore associato.

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.