La palabra del día

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

rascar

25 agosto 2016
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: rascar

Sección Español-Italianorascar /rrasˈkar/
A v.tr. [conjug. sacar]1 (partes del cuerpo) grattare: rascar la espalda grattare la schiena2 (Tecn.) raschiare, grattare: rascar una puerta, un mueble, el parqué raschiare una porta, un mobile, il parquet; rascar la pintura, el barniz de una superficie grattare la pittura, la vernice da una superficie3 (fam.) (tocar mal) strimpellare, grattare: rascar el violín, la guitarra strimpellare il violino, la chitarra4 (arañar) graffiare
   llevar, tener qué rascar avere una gatta da pelare, avere dei grattacapi   no haber nada que rascar non esserci niente da fare: aquí no hay nada que rascar: es mejor que nos vayamos qui non c’è niente da fare: è meglio andare via   no rascar una (o no rascar bola) (equivocarse de modo sistemático) non azzeccarne una: últimamente no rascas una ultimamente non ne azzecchi una
B rascarse v.pron.grattarsi: tenía alergia y no paraba de rascarse aveva un’allergia e non la smetteva più di grattarsi
   rascarse el bolsillo (fig., fam.) allentare i cordoni della borsa, scucire (il) denaro   rascarse la barriga (fig., fam.) (gandulear) grattarsi la pancia.

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.