La palabra del día

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

quicio

30 settembre 2016
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: quicio

Sección Español-Italianoquicio /ˈkiθjo/
s.m.1 (parte del gozne) cardine, ganghero: la puerta se ha salido del quicio la porta è uscita dal cardine2 (rincón del jambaje) angolo che si forma tra l'architrave e lo stipite
   fuera de quicio (fig.) (enloquecido) fuori di sé, ammattito; (fuera de la norma) fuori dagli schemi, originale   sacar de quicio a al. (fig.) (exasperar) fare diventare matto qlcu., fare uscire dai gangheri qlcu.: ese niño me saca de quicio quel bambino mi fa diventare matto   sacar de quicio algo (fig.) (interpretar mal) forzare il senso di qlco.: siempre sacas de quicio mis palabras, todo lo interpretas mal tu forzi sempre il senso delle mie parole e interpreti tutto male   salir de sus quicios (fig.) uscire dai gangheri, perdere le staffe.

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.