La parola del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

rima / rimalmezzo

21 marzo 2013
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: rima / rimalmezzo


rìma (1) / ˈrima/
[ant. fr. rime, dal lat. rhy̆thmu(m) ‘ritmo’ 1261 ca.]
s. f.
1 consonanza per identità di suono di due o più parole dalla vocale accentata alla fine: rima facile, difficile, rara; rima piana, tronca, sdrucciola; tanto è spietata la mia sorte e dura, / che mostrar non la pon rime né versi (M.M. Boiardo) | rima imperfetta, se la vocale accentata o qualche consonante non è identica | rima baciata, di due versi consecutivi | rima alternata, di versi che rimano alternativamente | rima grammaticale, di desinenze | rima al mezzo, V. rimalmezzo | rima interna, rimalmezzo | terza rima, metro della terzina | sesta rima, metro della sestina | ottava rima, metro dell'ottava | nona rima, stanza di nove versi | decima rima, strofa di dieci endecasillabi | dicitore in rima, poeta | rispondere per le rime, nella tenzone poetica medievale, usando le stesse rime della proposta; (fig.) rispondere a tono, ribattendo in modo risentito | (fig.) dire, cantare qlco. in rima, parlare chiaro e tondo
2 (est., spec. al pl.) verso: voi ch'ascoltate in rime sparse il suono / di quei sospiri ond'io nudriva 'l core (F. Petrarca) | (al pl.) componimenti poetici: le rime del Cavalcanti
|| rimàccia, pegg. | rimétta, dim.


rìma (2) / ˈrima/
[vc. dotta, lat. rīma(m), di etim. incerta 1499]
s. f.
1 fessura, crepa
2 (med.) fessura compresa fra due strutture piene simmetriche che immette in una cavità anatomica: rima della glottide


rimalmèẓẓo / rimalˈmɛddzo/ o rìma al mèẓẓo
[da rima al mezzo 1552]
s. f. (pl. inv. o rime al mezzo)
rima aggiuntiva tra il primo emistichio di un verso e il primo emistichio o la fine di un altro verso (per es. Raccomandami al tuo Figliuol, verace / homo e verace Dio / ch'accolga 'l mio – spirto ultimo in pace (F. Petrarca)) SIN. rima interna

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.