La parola del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

grembo

12 maggio 2013
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: grembo


grèmbo / ˈɡrɛmbo/ (o -é-), (tosc.) grèmbio
[lat. grĕmiu(m) ‘bracciata (di legna, erbe, o altro)’, di orig. indeur., con sovrapposizione d'altra vc. con -mb- (lembo) av. 1292]
s. m.
1 l'incavo che si forma fra le ginocchia e il seno, quando una persona, spec. una donna, è seduta: il bambino dorme col capo in grembo alla madre | (fig.) a grembo aperto, spontaneamente, generosamente | (est.) grembiule, grembiulata: levossi in piè con di fior pieno un grembo (A. Poliziano)
2 (est.) ventre materno: portare un figlio in grembo
3 (mar.; disus.) parte più piena e marcata della vela gonfia dal vento
4 (fig.) la parte più intima e nascosta di qlco.: la terra accoglie le sementi nel suo grembo | in grembo a qlco., nel grembo di qlco., dentro | (fig.) morire nel grembo della S. Chiesa, in grazia di Dio | (fig.) in grembo a Dio, nella Chiesa | (fig.) buttarsi, mettersi in grembo a qlcu., affidarglisi completamente
5 (fig., lett.) insenatura, avvallamento | il fiume fa grembo, si allarga | il monte fa grembo, si avvalla | (lett.) letto di lago

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.