La parola del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

illegale

14 ottobre 2013
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: illegale

Sillabazione: il–le–gà–le
illegàle / illeˈɡale/
[comp. di in- (3) e legale 1688]
agg.
che è contrario alla legge: procedimento, arresto, deliberazione illegale | processo illegale, che non era legislativamente esperibile nel caso concreto o che si è svolto con formalità non ammesse dalla legge
|| illegalménte, avv.
|| illegalità, s. f. inv. (V.)
 SFUMATURE
illegale - clandestino - nero - sommerso
Ciò che viene compiuto contravvenendo alla legge si dice genericamente illegale. Clandestino è invece ciò che, proprio perché illegale o comunque non conforme a divieti o a norme di comportamento codificate, viene compiuto in segreto; il termine si riferisce oggi soprattutto ad attività legate al gioco d'azzardo, alle scommesse, ai combattimenti fra animali e sim.; in riferimento a persone, definisce chi soggiorna in un paese straniero senza averne il permesso. In quest'area di significati, nero si usa per indicare attività finanziarie o lavorative svolte in completa inosservanza della regolamentazione fiscale e previdenziale. Se riferito in particolare al lavoro, nero coincide con sommerso, che si usa per designare quelle attività economiche che sfuggono a ogni rilevamento e dunque eludono completamente i meccanismi di tassazione.

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.