La parola del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

agrifoglio / vischio

23 dicembre 2013
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: agrifoglio / vischio

Sillabazione: a–gri–fò–glio
agrifòglio / aɡriˈfɔʎʎo/
[lat. acrifŏliu(m), comp. di ācer, genit. ācris ‘acuto’ e fŏlium ‘foglia’ 1539]
s. m.
piccolo albero sempreverde delle Aquifoliacee con foglie coriacee lucide, dentate e spinose ai margini, e drupe ascellari rosse, bianche o rosate; è usato come decorazione natalizia (Ilex aquifolium) SIN. alloro spinoso

Sillabazione: vì–schio
vìschio / ˈviskjo/ o vìsco, véschio, vésco
[lat. parl. *vĭsculu(m), dim. di vĭscum ‘vischio’, di orig. preindeur. 1250 ca.]
s. m.
1 lorantacea sempreverde parassita di diversi alberi, con foglie coriacee e frutti a bacca bianchi, globosi e appiccicaticci (Viscum album) | vischio quercino, parassita delle querce, si usa per preparare la pania (Loranthus europaeus)
2 sostanza vischiosa e attaccaticcia, ricavata dalle bacche di vischio quercino o prodotta artificialmente, usata per catturare uccelli SIN. pania
3 (fig., lett.) ciò che lega, trattiene, impedisce e sim., spec. sentimento amoroso che lega l'uomo alla donna: Rinaldo vide Ulivier preso al vischio / un'altra volta e già tutto impaniato (L. Pulci)
4 (fig., lett.) inganno, adulazione, lusinga

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.