La parola del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

pugilato

25 febbraio 2014
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: pugilato

Sillabazione: pu–gi–là–to
pugilàto / pudʒiˈlato/
[vc. dotta, lat. pugilātu(m), da pŭgil, genit. pŭgilis ‘pugile’ 1592]
s. m.
1 sport di combattimento nel quale due atleti, servendosi dei soli pugni protetti da appositi guantoni, si possono colpire dalla cintola in su nella parte anteriore e laterale del corpo e del capo SIN. boxe
2 (est.) scambio di pugni, rissa, zuffa: la lite finì in un pugilato generale SIN. scazzottata
 NOMENCLATURA
pugilato incontro = match: ring = quadrato (corde, angolo neutro), gong, riprese = round, sfida; borsa, spugna; picchiatore, incassatore, ripresa a round; colpi e azioni: diretto, schivata a tuffo e guardia = duck, corpo a corpo = clinch, sventola = swing, montante = uppercut, gancio = hook = crochet, punch, doppietta = uno-due, colpo basso, colpo proibito, break, boxe, out, suonato, groggy, allungo, bloccaggio, conteggio, K.O. = knock out = fuori combattimento = abbandono, getto della spugna, knock down; allenamento (sacco = palla di sabbia = punch-bag, palla di cuoio = punching ball, sacco di sabbia = sand-bag; fascia, guantone); conchiglia, paradenti; categorie: peso americano = minimosca (49 kg), mosca (50 kg), gallo (53 kg), piuma (57 kg), super piuma = leggero junior (58 kg), leggero (61 kg), welter junior = super-leggero (63 kg), welter (66 kg), medio junior = super-welter (69 kg), medio (72 kg), mediomassimo (79 kg), massimo (più di 79 kg); persone: pugile = boxeur, fighter, sparring partner, secondo = aiutante, commissario = relatore, procuratore = manager.

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.