La parola del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

benedizione

13 aprile 2014
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: benedizione

Sillabazione: be–ne–di–zió–ne
benedizióne / beneditˈtsjone/
[vc. dotta, lat. eccl. benedictiōne(m), da benedīcere ‘benedire’ 1224 ca.]
s. f.
1 in alcune religioni (Ebraismo, Cristianesimo, Islamismo), azione sacra che una persona, rivestita di potere sacerdotale, compie per attrarre il favore divino su persone e su cose | nella liturgia cattolica, rito amministrato dal sacerdote per la consacrazione di cose o persone o per invocare la protezione divina: dare, impartire la benedizione; benedizione delle palme; benedizione nuziale; benedizione col Santissimo Sacramento | benedizione apostolica, del Papa | benedizione papale, del vescovo in nome e per delegazione del Papa
2 (per anton.) correntemente, funzione religiosa cattolica nella quale si benedicono i fedeli con il SS. Sacramento
3 invocazione di bene per qlcu. o qlco.: ecco la mia paterna benedizione | (per antifrasi, fam.) improperio, maledizione: sai le benedizioni che mi ha mandato! | (est.) chi (o ciò che) è fonte di bene e di gioia: tu sei la mia benedizione; quest'acqua è una benedizione per la terra CONTR. maledizione
|| benedizioncèlla, dim. | benedizioncìna, dim.

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.