La parola del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

preludio

15 aprile 2014
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: preludio

Sillabazione: pre–lù–dio
prelùdio / preˈludjo/
[da preludere 1441]
s. m. (pl. -i o raro -ii)
1 (mus.) pezzo strumentale di forma e uso molto vari, che tra l'altro introduce la suite del Seicento, la fuga del Settecento, l'opera lirica dell'Ottocento, ma nel pianismo romantico è libero e autonomo da altri pezzi: il preludio del Tristano e Isotta; i preludi di Chopin, di Debussy
2 (fig.) segno foriero e premonitore, fatto che prepara a qlco.: il preludio della burrasca, di una rivolta; è il preludio del matrimonio
3 discorso di introduzione e di preparazione: questo è il preludio al mio intervento di domani | proemio, inizio: il preludio del poema

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.