La parola del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

sindrome

1 dicembre 2014
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: sindrome

Sillabazione: sìn–dro–me
sìndrome / ˈsindrome/
[vc. dotta, dal gr. sindromḗ ‘concorso’, comp. di sýn ‘insieme’ e -dromḗ, connesso con drómos ‘corsa’ 1665 ca.]
s. f.
1 (med.) insieme di sintomi che concorrono a caratterizzare un quadro clinico | sindrome di Down, dovuta a una anomalia cromosomica congenita, solitamente la trisomia del cromosoma 21; si manifesta con una serie di difetti di gravità variabile come ritardo mentale, aspetto mongoloide, macroglossia SIN. mongolismo, trisomia 21 | sindrome da immunodeficienza acquisita, AIDS | sindrome del tunnel carpale, complesso di sintomi causati dalla compressione del nervo mediano entro il canale carpale del polso | sindrome di Hansen, lebbra | sindrome da astinenza, quella determinata spec. in un tossicodipendente dall'astinenza dalla droga a cui è dedito | sindrome di Stoccolma, condizione di dipendenza e collaborazione di un sequestrato nei confronti dei sequestratori (dal comportamento di alcuni ostaggi in una banca di Stoccolma nel 1973) | sindrome di Stendhal, stato di forte emozione e serie di disturbi conseguenti alla visione di opere d'arte (che Stendhal confessò di aver provato durante una visita alla chiesa di Santa Croce a Firenze; dal titolo di un libro del 1989 di G. Magherini) | sindrome di Peter Pan, comportamento dei giovani che rifiutano di assumersi le responsabilità che la vita adulta comporta | sindrome di Nimby, V. Nimby
2 (est.) insieme di segni tramite i quali si palesa una determinata condizione: sindrome da innamoramento; la sindrome degli esami; la sindrome del teledipendente
SFUMATURE malattia

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.