La parola del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

vigilia

24 dicembre 2014
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: vigilia

Sillabazione: vi–gì–lia
vigìlia / viˈdʒilja/
[vc. dotta, lat. vigĭlia(m) ‘veglia’, poi ‘tempo della veglia per la guardia notturna’, quindi anche ‘guardia, sentinella’, da vĭgil ‘vigile, sveglio’ 1065]
s. f.
1 notte trascorsa senza dormire, veglia: vigilie di studio; protrarre le vigilie; il vigore del quale … né i digiuni né le vigilie potevano macerare (G. Boccaccio) | vigilia dei sensi, (lett., fig.) la vita, in quanto precede il sonno della morte | vigilia d'armi, veglia d'armi | veglia funebre
2 nella liturgia precedente il Concilio Vaticano II, giorno che precede una solennità religiosa, con obbligo di digiuno e di astinenza | attualmente, giorno di preparazione spirituale e liturgica a una grande festa, senza obbligo di digiuno e astinenza | (est.) digiuno, astinenza: osservare, rompere la vigilia; far vigilia
3 (est.) giorno che precede un fatto di qualche rilievo: la vigilia dell'esame, del matrimonio, della partenza; i preparativi, le ansie della vigilia; essere alla vigilia di qlco. | periodo di tempo più o meno lungo che precede un evento o una serie di eventi di particolare rilievo, di vasta risonanza e sim.: si era ormai alla vigilia della guerra, della crisi economica
4 (stor.) turno di guardia delle sentinelle romane | le quattro vigilie, di tre ore ciascuna, che coprivano la notte | sentinella di guardia

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.