La parola del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

arpia / sirena

17 aprile 2015
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: arpia / sirena

SILLABAZIONE: ar–pì–a
arpìa / arˈpia/
[vc. dotta, lat. harpȳia(m), dal gr. hárpyia ‘la rapace’ 1313]
s. f.
1 mostro mitologico, rappresentato con volto di donna, corpo di vari animali e ali di uccello
2 (est.) persona avara e rapace | donna d'aspetto sgradevole e di carattere astioso
3 uccello rapace americano dei Falconiformi, feroce carnivoro, fornito di un caratteristico ciuffo di piume sul capo (Harpia harpyia)
4 farfalla notturna dei Lepidotteri dall'addome terminante in due lunghe appendici (Cerura vinula)


SILLABAZIONE: si–rè–na
sirèna (1) / siˈrɛna/ (o -é-) o serèna (o -é-)
[dal lat. tardo sirēna(m), variante del classico Sīren, dal gr. Seirḗn, genit. Seirênos ‘Sirena’, di etim. incerta av. 1250]
s. f.
1 (m. -o) creatura favolosa della mitologia classica, raffigurata come essere umano (spec. donna) giovane e bello con la parte inferiore a forma di uccello (e più tardi, spec. nel Medioevo, a forma di pesce), il cui canto affascinava i naviganti e provocava i naufragi
2 (est.) donna allettatrice, incantevole | (fig.) lusinga, richiamo
3 anfibio americano degli Urodeli, vermiforme, con branchie persistenti, privo di arti posteriori (Siren lacertina)
|| sirenétta, dim. (V.) | sirenétto, dim. m. (V.)


SILLABAZIONE: si–rè–na
sirèna (2) / siˈrɛna/ (o -é-)
[da sirena (1), attraverso il fr. sirène, per la sua capacità di attirare l'attenzione 1838]
s. f.
apparecchio che genera segnali acustici continui e intensi, usato da alcuni stabilimenti industriali, da veicoli di impiego urgente (vigili del fuoco, polizia, pronto soccorso), per allarmi aerei in guerra e sim.; è generalmente costituito da un disco girevole munito di ugelli, attraverso i quali è spinta l'aria: il fischio della sirena | sirena d'allarme, in tempo di guerra, per segnalare alla popolazione l'avvicinarsi di aerei nemici

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.