La parola del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

fante / † fante

24 maggio 2015
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: fante / † fante

SILLABAZIONE: fàn–te
fànte (1) / ˈfante/
[lat. infănte(m) ‘infante’, con aferesi della sillaba iniziale sec. XII]
s. m. (f. fante (3) (V.))
1 bambino | ragazzo, giovane uomo
2 (raro, lett.) garzone addetto a vari servizi: essere fante di qlcu. | PROV. scherza coi fanti e lascia stare i santi, scherza pure su argomenti profani o di poco conto, ma non su quelli sacri o seri | apprendista | fattorino | fante di stalla, stalliere | lesto fante, (raro) V. lestofante
|| fanticèllo, dim. | fanticìno, dim. | fantìno, dim. (V.)


SILLABAZIONE: fàn–te
fànte (2) / ˈfante/
[dal gotico fanthja ‘soldato a piedi’; nel sign. 2, dal ‘soldato di fanteria’ che vi è raffigurato 1312]
s. m.
1 soldato di fanteria | fante piumato, bersagliere | fante perduto, soldato scelto, addestrato alle azioni più rischiose | far cavalli e fanti, arruolare truppe
2 nelle carte italiane e francesi, la figura di minor pregio
|| fantaccìno, dim. (V.)


SILLABAZIONE: fàn–te
fànte (3) / ˈfante/
[f. di fante (1) sec. XIII]
s. f.
1 serva, fantesca: aveva Giacomin in casa una fante attempata (G. Boccaccio)
2 donna di umile condizione o di cattiva reputazione
|| fanticèlla, dim. | fantìna, dim. (V.)


SILLABAZIONE: fàn–te
fànte (4) / ˈfante/
[vc. dotta, lat. fànte(m), part. pres. di fāri ‘parlare’ 1319]
A agg.
che è dotato di parola, di ragione SIN. ragionevole
B s. m.
individuo dotato di parola, di ragione: Ma come d'animal divegna fante (Dante Purg. XXV, 61)

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.