La parola del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

‘nduja / finocchiona / soppressata / salama

11 giugno 2015
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: 'nduja / finocchiona / soppressata / salama

SILLABAZIONE: ndù–ja
'ndùja / ˈnduja/
[vc. calabrese, forse dal fr. andouille ‘salsicciotto’ 1977]
s. f.
salume spalmabile tipico della Calabria a base di frattaglie e parti grasse del maiale tritate, condite con molto peperoncino


SILLABAZIONE: fi–noc–chió–na
finocchióna / finokˈkjona/
[detta così perché dentro c'è del finocchio 1875]
s. f.
salume tipico della Toscana, aromatizzato con semi di finocchio


SILLABAZIONE: sop–pres–sà–ta
soppressàta / soppresˈsata/ o sopressàta, (tosc.) soprassàta
[di etim. discussa: dal provenz. moderno saupressado ‘(carne) pressata col sale’ (?) av. 1524]
s. f.
(merid.) salume di carne di maiale macinata o tritata con pezzetti di lardo, condita con sale e pepe e ben calcata | (tosc., sett.) salume fatto con carne, grasso, cartilagini e cotiche ricavate dalla testa del maiale, bollite, tritate, salate e insaccate


SILLABAZIONE: sa–là–ma
salàma / saˈlama/
[f. di salame 1905]
s. f.
(cucina) salama da sugo, o (ellitt.) salama, insaccato di carne e fegato di maiale, condito con spezie e vino rosso, viene bollito a lungo a fuoco lento e servito con purè di patate; piatto tipico della cucina ferrarese

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.