La parola del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

souvenir / sovvenire

22 settembre 2015
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: souvenir / sovvenire

SILLABAZIONE: sou–ve–nir
souvenir / suveˈnir, fr. suv(ə)ˈniʀ/
[vc. fr., dal v. souvenir ‘ricordare’. V. sovvenire 1841]
s. m. inv.
oggetto che si riporta da un viaggio per ricordo


SILLABAZIONE: sov–ve–nì–re
sovvenìre / sovveˈnire/ o sovenìre, suvenìre
[dal lat. subvenīre ‘accorrere’, comp. di sŭb ‘sotto’ e venīre av. 1250]
A v. tr. (coniug. come venire)
(lett.) aiutare, soccorrere: sovvenire l'amico; se voi lo sovvenite ne' sua bisogni, dice che quel tanto che gli date a voi avanzava (Michelangelo)
B v. intr. (aus. avere nel sign. 1, essere nel sign. 2)
1 (lett.) venire in aiuto, in soccorso: sovvenire al bisogno di qlcu.; sovvenire ai poveri; il conte … non potrebbe alla ambizione di Filippo sovvenire (N. Machiavelli)
2 (lett.) venire in mente (anche impers.): e mi sovvien l'eterno / e le morte stagioni (G. Leopardi)
C in funzione di s. m. solo sing.
(raro, poet.) ricordo, memoria: dei dì che furono / l'assalse il sovvenir! (A. Manzoni)
D sovvenìrsi v. intr. pron.
(lett.) ricordarsi: e tu chi sa se mai / ti sovverrai di me! (P. Metastasio); mi fe' sovvenire che vi si parlava di me (U. Foscolo)

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.