La parola del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

retro / rétro / retro- / retrò

9 ottobre 2015
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: retro / rétro / retro- / retrò

SILLABAZIONE: rè–tro
rètro / ˈrɛtro/
[lat. rĕtro, comp. di re- e il suff. -ter, che indica opposizione fra due (rĕtro è opposto a ĭntro ‘entro’) av. 1294]
A avv.
1 (lett.) dietro | anche nelle loc. avv. a retro, di retro, di dietro
2 (raro) indietro: Appena tu me vedi / retro nuovo (U. Foscolo) | anche nella loc. lat. vade retro, Satana!
B nelle loc. prep. retro a, retro da
(lett.) dietro a: A costor retro venne nuovo gregge (N. Machiavelli)
C s. m. inv.
la parte posteriore di qlco.: il retro del foglio; il parcheggio è nel retro dell'edificio | vedi retro, nei rimandi, vedi la facciata posteriore di un foglio, di una pagina e sim. | fronte retro (o fronte-retro), che concerne sia la facciata anteriore che quella posteriore di un foglio: fotocopia fronte retro | (assol.) il retro, il retrobottega


SILLABAZIONE: ré–tro
rétro /fr. ʀeˈtʀo/
[vc. fr., accorc. di rétrospectif ‘retrospettivo’ 1980]
agg. inv. (pl. fr. inv.)
che si ispira al recente passato: un arredamento un po' rétro; gusto rétro | retrospettivo: mostra rétro; rassegna rétro


rètro-
[dal lat. rĕtro ‘dietro’, ‘indietro’]
pref.
in parole composte derivate dal latino o formate modernamente, indica posizione arretrata o posteriore o movimento all'indietro (con valore temporale e soprattutto spaziale): retroattivo, retrobocca, retrobottega, retrocedere, retrodatare, retroguardia, retromarcia, retrospettivo


SILLABAZIONE: re–trò
retrò / reˈtrɔ*/
[1966]
agg. inv.
adattamento di rétro (V.)

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.