La parola del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

siepe

18 ottobre 2015
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: siepe

   
Le parole dantesche per il 750° anniversario della nascita di Dante Alighieri

 
SILLABAZIONE: siè–pe
sièpe / ˈsjɛpe/
[lat. sāepe(m), di etim. incerta 1280]
s. f.
1 riparo di piante, rami o materiali diversi intorno a orti, campi, giardini e sim. | siepe viva, naturale, con piante vegetanti | siepe morta, artificiale, con frasche, rami secchi, e sim. | siepe ornamentale, nei giardini per segnare i limiti tra le varie parti
2 (est.) quantità di persone o cose disposte insieme in modo tale da formare un riparo, un ostacolo, un impedimento: una siepe di poliziotti, di baionette | (lett.) far siepe, fare da sbarramento, da ostacolo: muovasi la Capraia e la Gorgona, / e faccian siepe ad Arno in su la foce (Dante Inf. XXXIII, 82-83)
3 (sport) nelle gare ippiche, tipo di ostacolo costituito da vegetazione o arbusti | tremila siepi, nell'atletica leggera, classica gara con ostacoli vari
|| siepétta, dim. | siepóne, accr. m.

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.