La parola del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

allora

1 novembre 2015
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: allora

   
Le parole dantesche per il 750° anniversario della nascita di Dante Alighieri

 
SILLABAZIONE: al–ló–ra
allóra / alˈlora/
[lat. ăd ĭlla(m) hōra(m) ‘in quel tempo’ 1219]
A avv.
in quell'istante, in quel momento: Allor temett'io più che mai la morte (Dante Inf. XXXI, 109) | era uscito allora allora, proprio in quel momento | allora come allora, sul momento, in quella circostanza: allora come allora, non avrei saputo cosa rispondere | (est.) in quel tempo: allora c'erano i tram a cavalli; fu allora che lo conobbi | da allora in poi, d'allora in poi, da quel momento in poi | fino allora, fino ad allora, fino a quel momento, fino a quel tempo: non ne avevo mai sentito parlare fino allora; Fino ad allora io ero vissuta nella bambagia (V. Pratolini) | fin d'allora, fin da quel tempo | per allora, per quel momento, per quei tempi: per allora erano cose strabilianti | d'allora, di quei tempi: le ragazze d'allora | con valore enfat.: allora sì che si viveva con poco! | riferito al futuro: quando avrai la mia età, allora capirai; per allora tutto sarà finito; dovrò aspettare fino allora? CONTR. adesso, ora. L'avverbio ‘allora’ ha assunto progressivamente nel tempo la funzione di sostantivo invariabile col sign. di ‘quel momento’, ‘quel tempo’ (per es. in frasi come: le discussioni di allora, la mentalità di allora, i giovani di allora, ecc.), funzione che esso aveva implicitamente già in antiche locuzioni come fin d'allora o d'allora in poi. Per questo motivo la forma ‘fino ad allora’, più recente, prevale sulla tradizionale ‘fino allora’.
B in funzione di cong.
1 in questo caso, in tale caso, con valore conclusivo: se mi dici così, allora vengo senz'altro; se vuoi venire, allora preparati
2 ebbene, dunque, usato per sollecitare qlcu. o per esprimere dubbio, curiosità, apprensione, speranza (introduce una prop. interr. diretta o un'espressione esclamativa): ma dillo allora!; allora decidiamoci!; e allora? che si fa?; e allora? cosa ti ha detto?; allora, non c'è speranza? | (colloq.) usato anche all'inizio di frase, con valore discorsivo: ‘Raccontami com'è andata’ ‘Allora, eravamo seduti a tavola …’
3 (colloq.) usato all'inizio di frase con valore discorsivo e il sign. di ‘precisiamo, mettiamo in chiaro che’: allora: è vero che te l'avevo promesso, ma la situazione è cambiata | allora che, V. allorché
C in funzione di agg. inv.
(preposto a un sost.) di quel tempo, in quel tempo: l'allora direttore

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.