La parola del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

nostalgia

2 novembre 2015
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: nostalgia

   
Le definizioni d'autore dello Zingarelli

 
SILLABAZIONE: no–stal–gì–a
nostalgìa / nostalˈdʒia/
[comp. del gr. nóstos ‘ritorno’ e -algia: propr. ‘dolore per il ritorno’ 1751]
s. f. (pl. -gìe)
desiderio intenso e doloroso di persone, cose, luoghi a cui si vorrebbe tornare, di situazioni già trascorse che si vorrebbero rivivere e sim. (+ di, + per): soffrire di nostalgia; avere la nostalgia di qlcu.; sentire nostalgia del proprio paese; nostalgia per il cinema in bianco e nero, per il buon tempo antico; ricordare qlcu., qlco. con nostalgia
 DEFINIZIONI D'AUTORE
Mio padre, siciliano, ha vissuto più di cinquant'anni in Svizzera, ogni anno dicendo di voler tornare, l'anno dopo, al suo paese. La nostalgia è un turbamento, talvolta molto grave, dell'immaginazione, una vera e propria malattia, non è lo spleen romantico, non è l'inutile rimpianto di un passato perduto: è il dolore provocato da una separazione irrimediabile, fisica, sentimentale, cognitiva. Si può avere nostalgia anche di un luogo desiderato e mai visto. È l'incapacità di adattarsi in una società in cui invece bisognerebbe per forza integrarsi. Che si tratti di una malattia (forse della malattia) del nostro tempo – tempo di immigrazioni, di mutamenti repentini e dunque di spaesamenti ontologici – è fuori discussione.
Paolo Di Stefano

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.