La parola del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

rifiuto

8 novembre 2015
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: rifiuto

   
Le parole dantesche per il 750° anniversario della nascita di Dante Alighieri

 
SILLABAZIONE: ri–fiù–to
rifiùto / riˈfjuto/
[da rifiutare (1) 1313]
s. m.
1 il rifiutare | negazione opposta da chi respinge o non accetta qlco.: il rifiuto di un incarico; il tuo improvviso rifiuto ci ha sorpresi | il gran rifiuto, (lett.) l'abdicazione di papa Celestino V nel 1294: conobbi l'ombra di colui / che fece per viltade il gran rifiuto (Dante Inf. III, 59-60); (est.) spec. nel linguaggio giornalistico, rinuncia a una carica o mancata accettazione di qlco.: il gran rifiuto del candidato SIN. rinuncia
2 diniego: rispondere con un rifiuto; opporre un reciso rifiuto | in alcuni giochi di carte, il non rispondere all'invito del compagno
3 nei concorsi ippici, l'atto di un cavallo che si arresta improvvisamente davanti ad un ostacolo: primo, secondo, terzo rifiuto
4 avanzo, scarto: mettere, buttar tra i rifiuti; sbarazzarsi dei rifiuti | (fig.) i rifiuti della società, le persone considerate spregevoli, le persone socialmente emarginate | merce di rifiuto, di scarto | acque di rifiuto, V. acqua
5 (al pl.) immondizia: raccolta dei rifiuti
6 (lett.) ripulsa | ripudio, divorzio
 SFUMATURE
rifiuto - ricusazione - rigetto - veto
Rifiuto è termine generico per definire l'atto di respingere o di non accettare qualcosa. Ricusazione esprime lo stesso concetto, ma è termine di uso raro o letterario; ha tuttavia una specializzazione nell'ambito del diritto, dove definisce l'atto con cui nel processo penale una parte chiede la sostituzione di un giudice quando ritiene che non sussistano i requisiti della sua imparzialità. In rigetto al rifiuto si associa l'idea di non accettare, di rimandare indietro; per rigetto esiste in medicina un uso specializzato che descrive la reazione immunitaria per cui viene distrutto un tessuto o un organo trapiantato. Veto è anch'esso un rifiuto, ma riguarda il divieto di fare una cosa posto da chi ha l'autorità per impedirla.
SFUMATURE contestazione

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.