La parola del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

frontiera

30 novembre 2015
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: frontiera

   
Le definizioni d'autore dello Zingarelli

 
SILLABAZIONE: fron–tiè–ra
frontièra / fronˈtjɛra/
[fr. frontière, da front ‘fronte’ sec. XIII]
s. f.
1 linea di confine che delimita il territorio di uno Stato: passare, chiudere la frontiera
2 (mat.) frontiera di un insieme di punti di uno spazio topologico, intersezione della chiusura dell'insieme e di quella del suo complementare
3 (fig.) linea che delimita o circoscrive qlco.: le frontiere della scienza avanzano continuamente | nuova frontiera, nuovo obiettivo a cui tendere, nuovo traguardo | di frontiera, (fig.) che è od opera in situazioni limite oppure molto avanzate: strutture sociali di frontiera; artisti di frontiera SIN. confine
4 lato frontale | prima schiera o fronte dell'esercito
 DEFINIZIONI D'AUTORE
Quando ero un ragazzino – sono nato nel '39, a Trieste – la frontiera, vicinissima, divideva in due il mondo. Era la Cortina di Ferro, che vedevo quando andavo a passeggiare sul Carso; una frontiera invalicabile, dietro la quale c'era un mondo inaccessibile; il mondo di Stalin, l'Est, così spesso ignorato e disprezzato. Ma dietro quella frontiera c'era un mondo che conoscevo benissimo, perché aveva fatto parte dell'Italia sino alla fine della guerra. Dietro la frontiera c'era qualcosa insieme di straniero e di mio; capivo che facevo parte anche di quel mondo dietro di essa, che la letteratura è un viaggio fra il noto e l'ignoto e che si è sempre, in qualche modo, anche dall'altra parte.
Claudio Magris

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.