La parola del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

tremare

6 dicembre 2015
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: tremare

   
Le parole dantesche per il 750° anniversario della nascita di Dante Alighieri
 
SILLABAZIONE: tre–mà–re
tremàre / treˈmare/
[lat. trĕmere, di orig. indeur., con passaggio ad altra coniug. 1268]
v. intr. (io trèmo o poet. trièmo; aus. avere)
1 essere scosso da una serie di contrazioni muscolari involontarie, dovute a cause fisiche o psichiche (+ di, + da, + per): tremare di (o dal) freddo, di paura, per la rabbia; Era in maniche di camicia e tremava dal freddo (C. Collodi) | tremare verga a verga, come una foglia, essere scosso da tremiti violenti e continui: Mi accostai, tremando verga a verga, … e chiesi soccorso con un fil di voce (A.M. Ortese) | far tremare le vene e i polsi, (fig.) far cadere in preda al terrore: aiutami da lei, famoso saggio / ch'ella mi fa tremar le vene e i polsi (Dante Inf. I, 89-90)
2 (est.) essere scosso da oscillazioni più o meno rapide e violente, detto di cosa: le canne tremano al vento; il terremoto ha fatto tremare la città | tremolare, detto di cose tenere, molli: gelatina che trema
3 (fig.) essere in ansia, trepidare (+ per): tremare per l'avvenire di qlcu., per il destino di qlco. | aver paura: tremo, se penso a quello che può succedere; Trema all'idea delle indigenze antiche (P. Metastasio) | non tremare, essere coraggioso: è uno che non trema certo davanti ai pericoli
4 (fig., lett.) essere mosso, detto dell'aria | (poet.) vibrare, palpitare
5 (fig.) essere discontinuo, ineguale e sim., detto di suono, voce e sim.
6 essere intermittente, detto di luce | offuscarsi, confondersi a tratti, detto della vista

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.