La parola del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

spazio

7 dicembre 2015
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: spazio

   
Le definizioni d'autore dello Zingarelli

 
SILLABAZIONE: spà–zio
spàzio / ˈspattsjo/
[vc. dotta, dal lat. spătiu(m) ‘intervallo, spazio’, forse connesso con patĕre ‘essere aperto’. V. patente (1) 1282]
s. m. (pl. -i o lett. -ii, spazia, f.)
1 nel linguaggio scientifico e filosofico, entità illimitata e indefinita nella quale sono situati i corpi: spazio vuoto, infinito | in Platone, luogo di intersezione tra il mondo delle idee e quello finito | in Kant, intuizione pura che insieme al tempo è fondamento a priori di ogni esperienza
2 luogo esterno all'atmosfera terrestre in cui i corpi celesti sono e si muovono: volare nello spazio; lo spazio cosmico; andare alla conquista dello spazio; il lancio dell'astronave nello spazio; spazio interstellare, interplanetario, intergalattico | pionieri dello spazio, i primi astronauti
3 correntemente, estensione, variamente limitata, vuota od occupata da corpi: qui non c'è spazio; c'è spazio solo per due; non ha spazio per muoversi; riempire lo spazio libero; lo spazio tra di noi; il tavolo occupa troppo spazio | spazio pubblico, zona collocata sopra o sotto un'area pubblica, la cui occupazione è soggetta a particolari tasse | spazio vitale, secondo la teoria nazista, territorio che un popolo deve necessariamente conquistarsi per garantirsi libertà di azione, sviluppo e potenza; (est., scherz.) spazio necessario per fare qlco. | spazio atmosferico, sovrastante il territorio in senso stretto e il mare territoriale di uno Stato soggetto alla sovranità dello stesso per il principio dell'irradiazione | spazio aereo, spazio atmosferico | spazio stratosferico, libero e non soggetto alla sovranità esclusiva di alcuno Stato
4 intervallo: lo spazio tra le file dei banchi | spazio pubblicitario, la parte che, nelle pubblicazioni spec. giornalistiche e negli affissi stradali, è destinata alla pubblicità | (anat.) spazio intercostale, ognuno di quelli esistenti fra le costole | (zool.) spazi interdentari, i tratti delle mascelle in cui non vi sono denti, negli equini e nei ruminanti
5 (fig.) ambito, campo, margine di azione, di comportamento, di realizzazione, spettante o disponibile a qlcu. o qlco.: un partito alla ricerca del proprio spazio elettorale; non c'è spazio per la spesa proposta | opportunità, agio: dare, concedere spazio a qlcu. | ambiente, ambito, spec. in loc. come spazio moda; spazio musica e sim.
6 (tipogr.) ciascuno degli intervalli bianchi esistenti fra lettera e lettera o fra parola e parola | spazio mobile, congegno costituito da due cunei che scorrono l'uno sull'altro aumentando l'entità dello spazio minimo e giustificando quindi la riga
7 (mus.) vuoto che nel pentagramma separa una linea dall'altra, o dal taglio
8 estensione di tempo: fece tutto nello spazio di un giorno; mi occorre un breve spazio di tempo; durò lo spazio di un secolo | determinato periodo di tempo destinato a una trasmissione radiofonica o televisiva spec. pubblicitaria
9 (mat.) spazio astratto, insieme di elementi al quale è associata una serie di postulati che ne specificano la struttura | spazio metrico insieme dotato di metrica
|| spaziétto, dim.
 DEFINIZIONI D'AUTORE
Lo spazio contiene tutto ciò che esiste o non esiste, il comprensibile, l'immaginabile e quel che per nostri limiti non riusciamo a immaginare. Il nero dello spazio non è un colore: è l'assoluta assenza di colore. La luce, colta lì dove sorge, è di una purezza ineguagliabile, onnicomprensiva, incomprensibile. L'uomo, messo al confronto con un tangibile infinito, si riduce a nuda umiltà. La sua presenza, ogni suo orgoglio è insignificante. Il concetto di tempo perde ogni dimensione: la Storia diventa un foglio bianco da riscrivere. Mentre guardavo il nostro mondo, la Terra, dallo spazio, lo immaginavo viaggiare come un'oasi di vita attraverso un universo più arido di qualsiasi deserto conosciuto: così l'umanità ha sempre viaggiato, inconsapevole, nello spazio.
Luca Parmitano

 SFUMATURE
spazio - superficie - estensione - area
Spazio è il luogo tridimensionale, cioè esteso in lunghezza, larghezza e altezza, nel quale si muovono o si collocano i corpi. Superficie è lo strato esterno di un corpo, dunque un piano (ma anche un luogo) bidimensionale, misurabile in larghezza e lunghezza. Il termine estensione si riferisce alla misura di una superficie: infatti si accompagna sempre a un aggettivo o a un'altra determinazione che ne definisca genericamente l'ampiezza. L'area, infine, è in senso proprio la misura dell'estensione di una superficie, anche se nell'uso corrente la parola viene spesso usata come sinonimo di superficie.

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.