La parola del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

sapore

14 dicembre 2015
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: sapore

Le definizioni d'autore dello Zingarelli

   
SILLABAZIONE: sa–pó–re
sapóre / saˈpore/ o savóre
[lat. sapōre(m), da săpere ‘aver gusto’. V. sapere (1) 1250 ca.]
s. m.
1 sensazione, gradevole o sgradevole, prodotta da determinate sostanze sugli organi del gusto: sapore buono, cattivo, dolce, amaro; sapore forte, delicato, frizzante, piccante; sapore acido, nauseante; non sentire nessun sapore | (est.) proprietà per cui determinate sostanze producono tale sensazione: il sapore del caffè; il sapore aspro del limone; la banana ha un sapore particolare; che delizioso sapore ha questa minestra!; cibo senza sapore, con poco sapore; il sale dà sapore ai cibi
2 (fig.) particolare modo di esprimere ciò che si sente o si pensa: frasi di sapore amaro; parole di sapore sarcastico; quella lettera aveva un sapore di mistero; una novella di sapore romantico SIN. tono | (assol.) vivacità, colore, insieme di caratteristiche che attraggono: romanzo, conversazione senza sapore; complimento privo di sapore; discorreva, con gran sapore della gran figura ch' … avrebbe fatta (A. Manzoni) | dare sapore a qlco., (fig.) renderla attraente, interessante
3 (fis.) numero quantico che caratterizza i diversi tipi di quark
4 (al pl.) erbe aromatiche, odori
5 (tosc.) salsa, condimento aromatico CFR. saor | sapa
|| saporàccio, pegg. | saporétto, dim. | saporìno, dim.
 DEFINIZIONI D'AUTORE
Il sapore è un insieme di alchimie emotive. Nella costruzione di un piatto io leggo uno studio approfondito e un lavoro intenso ma anche il contrario: la trascuratezza e il pressappochismo. Vi leggo il ritratto di un luogo o di un'etnia. Preferisco il sapore delle materie prime, pure, mangiate nella loro terra di origine nel giusto periodo dell'anno: è una sensazione di completezza, come se tutto fosse al posto giusto nel momento giusto. Esistono sapori che sanno dare conforto e quiete: gustarli vuol dire seguire i nostri ricordi, le nostre esperienze e inclinazioni. Nei miei sapori ci sono io, la mia storia, la mia vita: io e il sapore camminiamo insieme da sempre, e nella sua evocazione io trovo il mio rifugio.
Bruno Barbieri

 NOMENCLATURA
sapore (cfr. gusto, bocca) caratteristiche: dolce = amabile = zuccherino ↔ amaro = come il veleno = come il fiele, dolciastro ↔ amarognolo, aspretto = acidulo = agresto = acetoso, aspro = asprigno ↔ soave = ambrosio, salato = salino = salso = salmastro, acre = agro = acido, buono = gradevole ↔ sgradevole = cattivo, stantio, delizioso = prelibato = squisito ↔ disgustoso = nauseante = ripugnante = stucchevole = stomachevole; sapido = gustoso = saporito = saporoso = succulento ↔ insipido = insapore = scipito = sciapo = insulso, scondito; ricco = deciso = pieno = rotondo = forte ↔ debole, intenso = acuto ↔ tenue = sottile, grossolano ↔ delicato = fine; pepato = piccante, fragrante, ghiotto = appetitoso = stuzzicante, pungente = vespigno, frizzante, aromatico, astringente, rancido, agliaceo, agrodolce, metallico, alcalino; semplice ↔ complesso; aroma, gusto, retrogusto = retrosapore; azioni: gustare = assaggiare = assaporare, sorbire, spilluzzicare, degustare = sentire il sapore, trovar saporito; insaporire, condire, aromatizzare, insaporire; rifarsi la bocca, allappare la lingua, allegare i denti, attaccare in gola = pizzicare; sapere di poco = di nulla, perdere sapore; deliziare il palato, avere il palato fine.

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.