La parola del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

dormire

27 dicembre 2015
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: dormire

  
Le parole dantesche per il 750° anniversario della nascita di Dante Alighieri

 
SILLABAZIONE: dor–mì–re
dormìre / dorˈmire/
[lat. dormīre, di orig. indeur. 1250 ca.]
A v. intr. (io dòrmo; aus. avere)
1 riposarsi per mezzo del sonno: dormire supino, disteso, bocconi, sul fianco; mettersi, andare a dormire; dormire profondamente, saporitamente, sodo | trovare, non trovare da dormire, una sistemazione per la notte | dormire come un ghiro, come un macigno, come un masso, profondamente | dormire della grossa, a lungo e profondamente (con riferimento alla terza dormita dei bachi da seta) | dormire in piedi, (fig.) essere molto assonnato | dormire con un occhio solo, con gli occhi aperti, (fig.) stare all'erta, vigilare | dormirci sopra, (fig.) rimandare una decisione importante per riflettere con più calma | dormire con qlcu., (eufem.) avere rapporti sessuali con qlcu: Che … adesso dormisse con la cognata era il meno (C. Pavese)
2 (est.) stare inerte, inattivo: Dorme lo 'ngegno tuo (Dante Purg. XXXIII, 64) | qui non bisogna dormire, bisogna essere solleciti e decisi | è un tipo che non dorme, furbo, astuto | su, non dormire!, non essere pigro, sbrigati! | dormi al fuoco, V. dormialfuoco | PROV. chi dorme non piglia pesci, chi è pigro non ottiene nulla
3 (fig.) fidarsi, stare sicuro: per quanto lo riguarda puoi dormire tranquillo | dormire tra due guanciali, essere privo di timori e di preoccupazioni, non aver nulla da temere
4 giacere morto, nel sonno della morte: dormire in pace; qui dormono le sue spoglie mortali
5 (fig.) essere silenzioso, immobile, detto di luoghi: di notte tutta la città dorme; i campi dormono sotto la neve | essere dimenticato, in disparte, detto di cose: carte che dormono in un cassetto; le trattative dormono da mesi | la pratica, l'istanza, la domanda dormono, sono ferme, non procedono | mettere qlco. a dormire, metterla da parte, farla dimenticare
B anche v. tr.
(determinato dall'oggetto interno): dormire sonni tranquilli, agitati | dormire tutto un sonno, dalla sera alla mattina, senza risvegli intermedi | dormire il sonno del giusto, serenamente, di chi ha fatto il proprio dovere | dormire il sonno dei giusti, il sonno eterno, il sonno della morte, (fig.) essere morto, giacere sepolto | anche nella forma pron. (con valore intens.) dormìrsela, dormire profondamente e con assoluta tranquillità
C dormìrsi v. intr. pron.
dormire (con valore intens.): chi cerca truova, e chi si dorme sogna (L. Pulci)

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.