La parola del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

augurio

1 gennaio 2016
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: augurio

SILLABAZIONE: au–gù–rio
augùrio / auˈɡurjo/ o agùrio, augùro, aùrio
[vc. dotta, lat. augŭriu(m), da augur, genit. auguris ‘augure’ av. 1292]
A s. m.
1 (stor.) responso divinatorio reso dagli àuguri | rito con il quale si ricavava tale responso
2 segno, presagio, di cosa futura: essere di buono, di cattivo augurio | (lett.) presentimento: tristi auguri, e sogni, e penser negri, / mi danno assalto (F. Petrarca)
3 speranza, voto, auspicio di felicità, salute, benessere e sim.: un augurio di buona fortuna, di prosperità, di pronta guarigione | espressione di tale speranza: formulare, porgere, presentare, un sincero, affettuoso augurio
4 (al pl.) formula di cortesia in particolari ricorrenze: fare, porgere, gli auguri; biglietto di auguri; auguri di buon Natale, di buona Pasqua; auguri a tutti!
B augùri in funzione di inter.: È il tuo compleanno? auguri! | talora con tono di perplessità, di marcato scetticismo (anche iron.): Dici che ce la fai ad arrivare lassù in un'ora? auguri …
|| auguróne, accr.

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.