La parola del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

imbrogliare

10 marzo 2016
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: imbrogliare

SILLABAZIONE: im–bro–glià–re
imbrogliàre / imbroʎˈʎare/
[comp. di in- (1) e brogliare 1531]
A v. tr. (io imbròglio)
1 mescolare disordinatamente più cose modificandone la primitiva regolare disposizione: imbrogliare le carte, i fili | imbrogliare la matassa, (fig.) creare volutamente disordine e confusione in una faccenda SIN. ingarbugliare
2 (mar.) chiudere le vele, a mezzo degli imbrogli, per sottrarle all'azione del vento
3 (fig.) creare ostacoli o difficoltà in qlco.: imbrogliare un affare, una faccenda | (raro) ingombrare: tanti mobili imbrogliano l'ingresso SIN. intralciare
4 (fig.) dare a intendere cose non vere a qlcu. | (est.) ingannare qlcu. per il proprio interesse o vantaggio: imbrogliare un concorrente in affari; imbrogliare i clienti nel peso, nella qualità della merce SIN. frodare, raggirare, truffare
B imbrogliàrsi v. intr. pron.
1 mescolarsi, sovrapporsi, intrecciarsi disordinatamente: i fili della matassa si sono imbrogliati SIN. ingarbugliarsi
2 sbagliarsi, smarrirsi, fare confusione e sim.: imbrogliarsi nelle moltiplicazioni, nelle questioni burocratiche; imbrogliarsi nel parlare, nel raccontare qlco.
3 (fig.) complicarsi: la faccenda si è molto imbrogliata | il tempo si sta imbrogliando, si sta guastando
4 (raro) invischiarsi, impegolarsi: imbrogliarsi in un affare losco
 SFUMATURE
imbrogliare - ingannare - truffare
Imbrogliare definisce l'azione di chi fa credere a qualcuno cose non vere allo scopo di ricavarne un vantaggio personale. Ingannare ha significato affine ma – parola di registro leggermente più elevato – suggerisce l'idea di una mistificazione più ampia e articolata che può tradursi in un danno morale o psicologico, oltre che materiale. Si ricorre invece al termine truffare se il danno arrecato, di natura economica, è indotto con artifici o raggiri.

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.