La parola del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

inventare

19 maggio 2016
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: inventare

SILLABAZIONE: in–ven–tà–re
inventàre / invenˈtare/
[vc. dotta, lat. parl. *inventāre, frequentativo di invenīre, formato dal part. pass. invĕntus 1566]
v. tr. (io invènto)
1 ideare e realizzare col proprio ingegno qlco. di nuovo: inventare la bussola, la polvere da sparo, la stampa, la radio; ha inventato un nuovo metodo di analisi, un nuovo sistema di vendita | (scherz.) inventare l'ombrello, l'acqua calda, dire o fare qlco. di ovvio e scontato, poco originale CFR. scoprire, trovare
2 creare qlco. con la propria fantasia utilizzandola spec. per scopi artistici: inventare nuovi accostamenti di colore; inventare un personaggio, una trama | (est.) ideare cose strambe, originali e sim.: ne inventa di tutti i colori
3 immaginare cose inesistenti nella realtà: inventare pericoli, difficoltà, inimicizie | (est.) raccontare cose immaginate: inventare notizie, frottole, pettegolezzi | anche in forma pron. (con valore intens.): inventarsi una scusa; s'è inventato tutto; se l'era inventato di sana pianta
 SFUMATURE
inventare - concepire - escogitare
Inventare è ideare e realizzare col proprio ingegno qualcosa di nuovo, di non esistente in precedenza; da qui l'uso di ideare con la mente, con la fantasia, immaginando cose che nella realtà non esistono. Concepire si sovrappone a inventare in quei significati che riguardano l'ideazione, l'immaginazione di qualcosa; pone tuttavia l'accento più sulla concezione dell'idea che non sull'inventiva necessaria a darle seguito. In escogitare l'atto dell'inventare o del concepire è la conseguenza di un lungo arrovellarsi sul modo in cui riuscire nell'intento, senza escludere il ricorso a espedienti o sotterfugi.

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.