La parola del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

ballo

26 maggio 2016
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: ballo

SILLABAZIONE: bàl–lo
bàllo / ˈballo/
[da ballare 1300]
s. m.
1 movimento ordinato del corpo e spec. dei piedi, secondo il ritmo della musica o del canto: maestro, scuola di ballo SIN. danza | corpo di ballo, l'insieme dei ballerini stabili di un teatro lirico o di una compagnia di balletti | ballo di gruppo, tipo di ballo non di coppia, che si fa in gruppo e a cui si può partecipare anche da soli SIN. social dance | (letter.) canzone a ballo, ballata | (fig.) essere in ballo, detto di qlcu., essere coinvolto in un impegno difficile cui non ci si può sottrarre; detto di qlco., andare di mezzo, patire le conseguenze: è in ballo la mia vita | mettere, tirare in ballo qlcu., renderlo partecipe di faccende, vicende difficili | mettere, tirare in ballo qlco., prenderla in esame, in considerazione, spec. per discuterla o contestarla
2 giro di danza, durata di un ballabile
3 tipo di ballabile: il valzer è un ballo a tre tempi | ballo liscio, tradizionale, come il valzer, la mazurca, la polka, in contrapposizione a quello moderno con musica sincopata
4 festa danzante: dare un ballo; invitare a un ballo; aprire il ballo; il ballo delle matricole; ballo in maschera; ballo a corte SIN. veglia, veglione
5 azione scenica espressa per mezzo della pantomima e della danza, con accompagnamento di musica | ballo Excelsior, spettacolo coreografico allegorico della fine dell'Ottocento che celebrava, secondo lo spirito del positivismo, la vittoria della civiltà sull'oscurantismo
6 serie di sobbalzi, di scossoni: il volo è stato tutt'un ballo
7 (pop.) ballo di san Vito, malattia del sistema nervoso caratterizzata da contrazioni muscolari e da movimenti involontari SIN. corea (1) | avere il ballo di san Vito, (fig.) essere in continuo movimento
8 battaglia: danzar nel sanguinoso / ballo di Marte (V. Monti)
|| ballétto, dim. (V.) | ballónzolo, dim.

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.