La parola del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

isola

17 giugno 2016
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: isola

SILLABAZIONE: ì–so–la
ìṣola / ˈizola/
[lat. īnsula(m), di etim. incerta 1282]
s. f.
1 tratto di terra emersa circondata da ogni parte dalle acque del mare, di un lago, di un fiume | isola corallina, madreporica, costituita da coralli o da madrepore | le isole, (per anton.) in Italia, la Sicilia e la Sardegna: vento forte sulle isole
2 (est.) il complesso degli abitanti di un'isola: l'intera isola accorse per acclamarlo
3 (fig.) territorio che rimane come staccato dalle regioni circostanti per le sue particolari caratteristiche: isola etnografica, linguistica | (fig.) luogo o ambiente isolato e tranquillo; oasi: la casa in campagna è per lei un'isola di pace | (fig.) isola felice, luogo o situazione con caratteristiche molto positive all'interno di un contesto in cui prevalgono gli elementi negativi: quel quartiere è un'isola felice nel caos della metropoli | isola ecologica, ampio spazio attrezzato con appositi contenitori per la raccolta differenziata dei rifiuti
4 isolato | isola pedonale, zona del centro storico di una città in cui è vietata la circolazione dei veicoli
5 area rialzata, non accessibile ai veicoli, nel mezzo di una carreggiata, di un incrocio stradale, e sim. | isola rotazionale, attorno a cui i veicoli devono girare | isola spartitraffico, che separa due correnti di traffico di senso uguale od opposto
6 (org. az.) isola di montaggio, sistema di produzione industriale in cui piccoli gruppi di lavoratori operano in modo autonomo rispetto alla catena di montaggio
7 (anat.) isole di Langerhans, masserelle di cellule sparse nel tessuto del pancreas, a funzione endocrina, che producono l'insulina
|| iṣolétta, dim. | iṣolìna, dim. | iṣolòtto, dim. m.

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.