La parola del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

sabbia

21 luglio 2016
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: sabbia

SILLABAZIONE: sàb–bia
sàbbia / ˈsabbja/
[lat. săbula, nt. pl. di săbulum ‘sabbia’, prob. di orig. indeur. 1440]
A s. f.
1 tritume di minerali a forma di granelli provenienti dalla disgregazione di rocce preesistenti: sabbia minutissima; un granello di sabbia; la sabbia del mare, della spiaggia, del deserto CFR. psammo- | sabbie mobili, depositi di sabbia impregnati d'acqua, presenti spec. in zone paludose, da cui, se vi si affonda, difficilmente si può uscire; (fig.) situazione pericolosa in cui si rischia di rimanere coinvolti | (fig.) costruire sulla sabbia, fare qlco. destinato a non durare | (fig.) seminare nella sabbia, fare qlco. di inutile | (fig.) essere scritto nella sabbia, di cosa di cui rimarrà breve ricordo | bagno di sabbia, sabbiatura
2 (med.) renella
B in funzione di agg. inv.
(posposto a un sost.) che ha il colore tra il beige e il grigio chiaro caratteristico della sostanza omonima: un golfino color sabbia
|| sabbiétta, dim. | sabbiolìna, dim.

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.