La parola del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

cielo

12 agosto 2016
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: cielo

SILLABAZIONE: ciè–loSINONIMI
cièlo / ˈtʃɛlo/ o cèlo
[lat. cāelu(m), di etim. incerta sec. XII]
s. m.
1 alto spazio convesso sulla Terra, che appare turchino di giorno e scuro, punteggiato di stelle, di notte, quando non è ingombro di vapori e di nuvole: cielo nuvoloso, plumbeo, sereno, limpido, terso; un cielo stellato; Così tra celo e terra era sospeso (M.M. Boiardo) CFR. urano- | cielo a pecorelle, coperto da una larga distesa di cirrocumuli, che preannuncia un cambiamento del tempo | PROV. cielo a pecorelle acqua a catinelle | carta del cielo, carta su cui è rappresentata tutta o parte della sfera celeste | toccare il cielo con un dito, (fig.) essere estremamente felice | innalzare, portare qlcu. al cielo, (fig.) coprirlo di lodi | non stare né in cielo né in terra, (fig.) detto di ciò che è assurdo, impossibile | sotto la volta, la cappa del cielo, nel mondo, sulla terra | vivere sotto un altro cielo, (fig.) in un altro paese | (fig.) l'altra metà del cielo, (per anton.) le donne | apriti cielo!, in riferimento a qlco. che provoca una forte reazione | caschi il cielo, cascasse il cielo!, qualunque cosa possa succedere, a qualunque costo: cascasse il cielo, domani verrò da te! | a cielo aperto, allo scoperto: dormire a cielo aperto; (miniere) detto di lavori di scavo, estrazione e sim. che si svolgono sulla superficie terrestre
2 (est.) zona di volta celeste al di sopra di un dato luogo, con riferimento anche al clima: il cielo di Lombardia, di Napoli; il cielo sano delle montagne | aria: gli uccelli del cielo
3 (est.) parte superiore interna di ambiente o recipiente chiuso: cielo del focolare, del forno, della camera, della carrozza; il cielo della canna delle artiglierie; finita oramai la volta, cioè il cielo di quella stanza (G. Vasari)
4 (est.) in diverse religioni, sede di esseri divini, dimora ultraterrena e paradisiaca di esseri umani che hanno vissuto rettamente: reggia, corte, porta del cielo; come in cielo così in terra; acquistare, meritare il cielo | salire al Cielo, (fig.) morire | il Regno dei cieli, il Paradiso (con riferimento alla distinzione biblica tra cielo superiore e inferiore) | (est.) essere, potenza divina: la mano, i doni, la benedizione, il castigo, i voleri del cielo; essere mandato dal cielo; faccia, voglia il cielo che | i messi del Cielo, gli angeli e sim. | santo Cielo!, giusto Cielo!, escl. di meraviglia, disappunto e sim. | cielo!, esclamazione che esprime sorpresa, indignazione e sim.: cielo, il duca è qui!; O ciel! che tenti? (P. Metastasio) | per amor del Cielo!, escl. di preghiera, invocazione anche iron. e sim. | lo sa il Cielo se, chi lo sa se
5 nel sistema tolemaico, ciascuna delle sette sfere celesti | il settimo cielo, quello più elevato | (fig.) essere al settimo cielo, al colmo della felicità | (fig.) portare qlcu. al settimo cielo, ricoprirlo di lodi

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.