La parola del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

tuffo

20 agosto 2016
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: tuffo

SILLABAZIONE: tùf–fo
tùffo / ˈtuffo/
[da tuffare av. 1367]
s. m.
1 rapida immersione in un liquido, spec. acqua: un tuffo nell'acqua, in mare, nel fiume; i tuffi delle rane, delle foche, dei delfini | fare un tuffo, (fam.) un breve bagno in mare, piscina e sim.: faccio solo un tuffo, tanto per rinfrescarmi | uccelli di tuffo, palmipedi che amano tuffarsi in acque profonde | (fig.) l'improvviso calarsi o immergersi in un ambiente o sim.: un tuffo nel passato, nei ricordi; o deliziosi tuffi … nel veglione vietato (E. De Amicis)
2 (sport) specialità sportiva consistente nel gettarsi in acqua da un luogo appositamente predisposto, da diverse altezze e secondo tecniche e stili vari: tuffo in avanti, indietro, dal trampolino, dalla piattaforma | tuffo carpiato, con il corpo in posizione di carpio | tuffo avvitato, eseguito imprimendo al corpo un avvitamento | tuffi sincronizzati, specialità sportiva consistente nel tuffo contemporaneo eseguito da una squadra di due tuffatori
3 (est.) caduta verso il basso: un tuffo nel vuoto; il tuffo di un paracadutista; è stato un bel tuffo! | venir giù a tuffo, di uccelli che si gettano in picchiata verso terra | picchiata ripidissima, ma piuttosto limitata, di un aereo
4 (fig.) salto, slancio: con un tuffo si precipitò su di noi | a tuffo, di slancio, con avidità, senza frapporre indugi e sim.: buttarsi, gettarsi a tuffo sulla minestra, su una occasione | nel calcio, l'atto del portiere che si lancia per parare il pallone: parare in tuffo; allungarsi in tuffo sul pallone
5 (fig.) tuffo al cuore, (lett.) tuffo nel cuore, (lett.) tuffo nel sangue, violento e improvviso aumento dei battiti del cuore, dovuto a emozioni repentine: per la paura provai un tuffo al cuore; il sangue mi fece, mi diede un tuffo
6 (fig.) rovina, fallimento | dare l'ultimo tuffo a qlcu., distruggerlo, rovinarlo
|| tuffétto, dim. (V.)

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.