La parola del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

gabinetto

9 novembre 2016
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: gabinetto

SILLABAZIONE: ga–bi–nét–toSINONIMI
gabinétto / ɡabiˈnetto/
[fr. gabinet, cabinet, dim. di cabine ‘cabina’, di etim. incerta 1582]
s. m.
1 in palazzi signorili del passato o in residenze di importanti personaggi, stanza destinata a studio, spogliatoio e sim., oppure riservata ai ricevimenti e ai colloqui privati
2 locale in cui un professionista esplica il suo lavoro: gabinetto medico; gabinetto oculistico; gabinetto odontoiatrico; gabinetto fotografico
3 settore degli edifici scolastici adibito alla raccolta di apparecchi e materiali per le ricerche scientifiche: gabinetto di fisica, di chimica, di scienze naturali | gabinetto di lettura, sala di lettura di libri e riviste riservata ai membri di una determinata associazione | in un museo, sala in cui si conservano collezioni di particolare pregio: gabinetto delle gemme, delle medaglie, numismatico
4 stanza di un edificio riservata a impianti igienici: andare al gabinetto; gabinetto di decenza SIN. cesso, latrina, water closet
5 apparecchio sanitario destinato all'eliminazione dei rifiuti organici umani mediante sistemi ad acqua | gabinetto all'inglese, quello costituito da un vaso di ceramica su cui ci si siede | gabinetto alla turca, quello costituito da un vaso di ceramica inserito nel pavimento, su cui ci si accoscia
6 consiglio privato del sovrano: politica di gabinetto | ordine di gabinetto, che proviene direttamente dal sovrano
7 ufficio particolare di un ministro | stanza dove esso risiede
8 (polit.) ministero | l'insieme dei ministri che rappresentano il potere esecutivo, amministrativo: formare un nuovo gabinetto | il gabinetto Cavour, Crispi, dal nome del presidente dei ministri | gabinetto ombra, (raro) fantasma, V. ombra, sign. B1

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.