La parola del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

referendum

4 dicembre 2016
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: referendum

SILLABAZIONE: re–fe–rèn–dum
referèndum / refeˈrɛndum/
[lat., propr. ‘da riferire’, gerundivo nt. di refĕrre. V. referendario 1892]
s. m. inv.
1 istituto giuridico con cui il popolo è chiamato a pronunciarsi mediante votazione su questioni di interesse nazionale, spec. ad approvare o ad abrogare un atto normativo: indire un referendum | referendum abrogativo, che abroga una norma legislativa esistente | referendum manipolativo, che abroga alcune parti di una legge esistente in modo da modificarla | referendum consultivo, che ha lo scopo di consultare gli elettori su un determinato argomento | referendum propositivo, che ha per oggetto una proposta di legge
2 (est.) consultazione di una particolare categoria di cittadini su una questione specifica: il sindacato ha indetto un referendum fra i lavoratori
SFUMATURE plebiscito

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.