La parola del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

augurare

1 gennaio 2017
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: augurare

SILLABAZIONE: au–gu–rà–reSINONIMI
auguràre / auɡuˈrare/ o aguràre
[vc. dotta, lat. augurāre ‘esercitare l'ufficio di augure’, da augur, genit. auguris ‘augure’ av. 1292]
A v. tr. (io àuguro)
1 esprimere un augurio (anche iron.) (+ di seguito da inf., + che seguito da congtv.): augurare buon viaggio; augurare la buona notte; augurare la morte, un malanno e sim.; augurare il buon anno, il buon compleanno; ti auguro di arrivare in tempo; gli auguro che la sua salute migliori
2 predire, presagire
B v. intr. (aus. avere)
1 (stor.) pronosticare secondo la tecnica divinatoria degli àuguri | adempiere alle funzioni di augure
2 (est., lett.) trarre auspici
C auguràrsi v. tr. pron. (aus. essere)
sperare qlco. per sé o per altri: mi auguro un buon risultato; mi auguro di rivederti presto; ci auguriamo che il tuo tentativo riesca

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.