La parola del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

stivale

15 marzo 2017
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: stivale

SILLABAZIONE: sti–và–le
stivàle / stiˈvale/
[dall'ant. fr. e provenz. estival, prob. dal tardo lat. tibiāle (nt.) ‘fascia intorno alla tibia’, da tībia. V. tibia 1262]
s. m.
1 calzatura di cuoio o gomma che arriva al ginocchio, mezza coscia o anche all’inguine: stivali da caccia, da palude; calzare, mettersi, togliersi, gli stivali; togliere gli stivali a qlcu.; il gatto con gli stivali | stivali alla scudiera, appena oltre il ginocchio | stivali alla ussaro, a fisarmonica, in pelle morbida, che fa perciò pieghe alla caviglia | stivali all’inglese, con risvolti in pelle di colore diverso dal gambale | ungere, lustrare, gli stivali a qlcu., (fig.) adularlo | rompere gli stivali, (fig., disus.) seccare, dare fastidio | dei miei stivali, (fig., spreg.) si dice di persona che non vale nulla o non serve a nulla: avvocato dei miei stivali!
2 lo Stivale, (per anton.) l’Italia, che nella sua forma peninsulare ricorda uno stivale
3 (est.) grosso boccale da birra a forma di stivale
4 (mus.) sacco
5 (pop., disus.) minchione, persona da nulla
|| stivalàccio, pegg. | stivalétto, dim. (V.) | stivalìno, dim. | stivalóne, accr.

Vuoi riceverla via email? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.