La parola del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

testardo

30 marzo 2017
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: testardo

SILLABAZIONE: te–stàr–doSINONIMI
testàrdo / tesˈtardo/
[da testa col suff. spreg. -ardo 1640]
A agg.
che si rifiuta di ascoltare il parere altrui e non si lascia persuadere, più per un atteggiamento di caparbia ostinazione che per la convinzione della giustezza delle proprie idee: un uomo testardo come un mulo SIN. caparbio, cocciuto, ostinato
|| testardaménte, avv.
B s. m. (f. -a)
persona testarda
|| testardàccio, pegg.
 SFUMATURE
testardo - cocciuto - fissato
Sia testardo sia cocciuto mettono in evidenza già nella loro etimologia (testa e coccia sono di fatto sinonimi) la volontà di una persona di far di testa propria con un'ostinazione anche irragionevole. Fissato è invece chi coltiva dentro di sé un'idea fissa, una mania nella quale si ostina perché incapace di distoglierne l'attenzione.

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.