La parola del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

lavanda

17 giugno 2017
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: lavanda

SILLABAZIONE: la–vàn–daSINONIMI
lavànda (1) / laˈvanda/
[vc. dotta, lat. lavănda, nt. pl. del gerundivo di lavāre ‘lavare’ av. 1420]
s. f.
1 (lett.) l'operazione del lavare o del lavarsi | acqua di lavanda, sulle navi, acqua dolce non potabile usata per l'igiene personale, il lavaggio della biancheria e sim.
2 (med.) processo di lavaggio a scopo di detersione o disinfezione: lavanda vaginale | lavanda gastrica, lavaggio dello stomaco con acqua o liquidi appropriati, mediante apposita sonda, per rimuovere sostanze nocive ingerite
3 soluzione di farmaci disinfettanti o astringenti, usata per l'irrigazione di mucose
4 nella liturgia cattolica e orientale, rito della Settimana santa, nel corso del quale il sacerdote lava i piedi a dodici poveri | abluzione delle mani inserita nella liturgia della Messa dopo l'Offertorio


SILLABAZIONE: la–vàn–da
lavànda (2) / laˈvanda/
[perché usata per profumare l'acqua per lavarsi 1536]
s. f.
1 nome di varie specie di piante suffruticose delle Lamiacee, con fusti cespitosi, foglie opposte lanceolate, fiori blu profumati in spighe terminali (Lavandula) | (per anton.) suffrutice della macchia mediterranea con profumatissimi fiori blu in spighe (Lavandula angustifolia): fiori di lavanda; un mazzetto di lavanda SIN. (pop.) spigo | lavanda bastarda, lavandino
2 profumo a base d'essenza di lavanda, ottenuta per distillazione dai fiori dell'arbusto omonimo

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.