La parola del giorno

Facebook Twitter Google+ Feed RSS

concerto

22 giugno 2018
Facebook Twitter Google+ Invia per e-mail

La parola di oggi è: concerto

SILLABAZIONE: con–cèr–to
concèrto / konˈtʃɛrto/
[da concertare av. 1566]
s. m.
1 (lett.) accordo, intesa | di concerto, d'accordo: agire di concerto | andare di concerto, procedere insieme; (fig.) andare d'accordo: il qual errore va di concerto con quell'altro (G. Vico)
2 (burocr.) collaborazione tra più organi pubblici per la soluzione di un problema comune: concerto tra Ministri
3 trattenimento, un tempo privato, oggi spec. pubblico, consistente nell'esecuzione di brani musicali: dare, tenere un concerto; andare a un concerto; ascoltare un concerto | in concerto, detto di cantante, complesso musicale e sim. che si esibisce in uno spettacolo a lui interamente dedicato, spec. a larga partecipazione popolare: Lucio Dalla in concerto
4 (mus.) composizione strumentale in più tempi | concerto grosso, composizione per orchestra, gener. in tre tempi, interrotta da passaggi eseguiti da un piccolo gruppo di strumentisti (concertino), contrapposto alla sezione orchestrale più ampia (tutto) | concerto solistico, in cui il contrasto si sviluppa fra la massa orchestrale e strumenti solisti: concerto per violino e orchestra
5 complesso di suonatori e di cantanti per l'esecuzione di musiche | orchestra | concerto di campane, carillon
6 (fig.) complesso di suoni o di voci (anche scherz.): un concerto di cicale, di campane; un concerto di grida
|| concertìno, dim. (V.) | concertóne, accr.

Vuoi ricevere tutti i giorni la parola del giorno? Ricevi via email

Lascia un Commento

Se vuoi, facci sapere cosa ne pensi. Il tuo commento verrà letto dal moderatore del blog, che deciderà se pubblicarlo. Vogliamo che queste pagine siano piacevoli da leggere, ordinate e informative, e dunque pubblicheremo solo i commenti che contribuiscano in modo costruttivo alla discussione, con idee e critiche nuove e originali, senza ripetere argomentazioni e preoccupazioni che hanno già trovato voce in commenti precedenti. Prima di scrivere, è una buona idee leggere i nostri consigli di netiquette: seguirli rende più probabile che il tuo commento sia pubblicato.